Carciofi arrostiti - Ricette siciliane di casa mia e no

Vai ai contenuti
Carciofi arrostiti
Storia-Origini-Delucidazioni
I carciofi arrostiti  si fanno nelle scampagnate primaverili, solitamente nel periodo Pasquale e si arrostiscono direttamente sulla brace, l’odore che emano inebria tutta la campagna circostante. Ma sono talmente buoni, che anche se non andiamo in scampagnata,  perche’ magari il tempo (meteo) non c’e’ lo permette, possiamo fare lo stesso i carciofi arrostiti come si dice in sicilia i “cacòcciuli arrustuti” usando il forno, certo non come quelli arrostiti sopra la brace, ma buoni.
La ricetta siciliana che vado a esplicitarvi e’ velocissima e semplicissima.
Ingredienti per 4 persone
12 carciofi; olio  e.v.o.; un mazzettino di prezzemolo; sale grosso, sale fino, pepe e aglio.
Preparazione
Togliete il gambo e la parte alta dei carciofi. In un piatto mettete l’aglio tritato, il prezzemolo tritato, il pepe e il sale fino e se volete anche il gambo del carciofo tritato. Aprite i carciofi al centro (aiutandovi con un cucchiaio)  e ficcateci a fondo un po’ di composto prima preparato. Metteli sulla brace e arrostiteli. Se invece la brace non e' diponibile. Coprite il fondo di una teglia con sale grosso e le brattee (foglie) piu' dure scartate e piantateci i carciofi.
Mettete in forno a 200 gradi per circa un’ora, il tempo di cottura varia a seconda della grandezza dei carciofi sia in forno che sulla brace.
Carciofi arrostiti
Torna ai contenuti