"A pasta chi tenerumi" - Ricette siciliane di casa mia e no

Vai ai contenuti
A pasta chi tenerumi
Storia-Origini-Delucidazioni
La pianta della Zucchina Lagenaria produce innumerevoli germogli, alcuni con fiori maschi  e altri con fiori femmina. I germogli che producono i fiori maschi vengono raccolti per fare questa gustosa minestra. In questa ricetta non specificheremo (esattamente) le quantita', perché variano a seconda del gusto personale, se avete anche della zucchina (ovviamente lagenaria) la si puo’ aggiungere rende la minestra piu' dolce, in questa ricetta e' presente.
Ingredienti per 4 persone
1 Kg. circa di “tenerumi”; 200-300 gr. circa di zucchina lagenaria; 1 zucchina lagenaria media; 300 gr. di pomodori pelati; 200 gr. di pasta per minestra (solitamente spaghetti spezzettati); 1 cipolla; 1 spicchio d’aglio; sale e pepe q. b.
Preparazione
Usare solo le foglie e i germogli piu' teneri.
Spezzettate i germogli e le foglie gia' lavate e asciutte come fa foto, raschiate pulite e spezzettate la zucchina, ponete la verdura in abbondante acqua salata e portate a ebollizione, dopo 5-6 minuti aggiungete la pasta. Nel contempo preparate una veloce salsa di pomodoro fresco avendo cura di pelare i pomodori e pulirli dai semi, con un leggero battuto di cipolla e aglio. Quando la pasta sara' al dente togliete l’acqua lasciando solo la quantita' desiderata per la minestra, aggiungete la salsa prima preparata e fate finire la cottura.
Servite con un filo di e.v.o. e, se gradita, una spolverata di formaggio grana o cacio cavallo.
Minestra con germogli di zucchina Lagenaria
Torna ai contenuti