Melanzane alla parmiciana - Le ricette di casa mia

Alcune ricette di casa mia
....siciliane e no.......
Vai ai contenuti
Melanzane alla Parmiciana
Melanzane alla Parmiciana (non Parmigiana)

La Melanzana, originaria dell’India, viene introdotta dagli Arabi all’inizio del IV secolo e quindi non ha un nome latino o greco. Gli Arabi chiamano la melanzana badingian e in Italia venne aggiunto il prefisso melo divenendo così melo-badingian, quindi melangian, da cui l’attuale nome. In altre regioni il prefisso fu petro, per cui si ebbe pedro-badingian dal quale si formerà petronciano o petonciano, altro sinonimo con il quale viene indicato quest’ortaggio. Il nome melanzana, in particolare, veniva interpretato anche come mela non sana, proprio perché non è commestibile se non cotto.
Le melanzane conosciute in Sicilia sin dal 1300 provenienti dall’Andalusia in Spagna, vengono utilizzate dai siciliani per ricavare piatti di estremo impatto, che oggi fanno parte della storia della gastronomia italiana.
Le melanzane fatte alla “parmiciana” (e non parmigiana), creano una  pietanza gradevole e stuzzicante, una delle punte di diamante  delle ricette vegetariane siciliane e solitamente vengono preparate in estate, devono il  loro nome alla somiglianza  che le fette di melanzane fritte disposte  a scaletta sul piatto, hanno con  quella delle persiane. Infatti parmiciana in dialetto vuol dire persiana.

Ingredienti per 4 persone:
1 Kg. di melanzane;
200 ml. di salsa di pomodoro al basilico;
olio e.v.o.;
30 gr. di pecorino (o parmigiano) grattugiato;
qualche foglia di basilico;
sale grosso da cucina.

Preparazione:
Tagliate le melanzane a fette, nel senso della lunghezza e dallo spessore di circa mezzo centimetro ciascuna, mettetele a riposare, salate, per qualche ora in un scolapasta, mettendo sopra un peso come da foto (cosi’ perderanno l’amaro).
Quindi, lavatele, scolatele e friggetele in padella con olio di oliva abbondante e ben caldo.
Sul fondo della stessa padella con cui le avete fritte (meglio anti-aderente, tendono ad attaccare) e che avrete asciugato per bene dell’olio di frittura rimasto con un po’ di carta assorbente, versate qualche cucchiaio di salsa e fate uno strato di melanzane disposte a scaletta (appunto parmiciana) spalmate sopra un paio di cucchiai di pomodoro, spolverate il formaggio grattugiato e mettete 2-3 foglie di basilico, alternate 2-3 strati di melanzane preparati come il primo. Coprite l’ultimo strato con salsa e formaggio. Fate cucinare a fuoco molto basso e col coperchio per 10 minuti circa e altri cinque senza coperchio, agitando di tanto in tanto la padella facendo muovere le melanzane, evitando cosi’, che si possano attaccare sul fondo. Appena  pronte (il formaggio sopra si sara’ fuso) e ancora calde, fate scivolare come da foto, le melanzane in un piatto di portata, possibilmente senza scomporle. Lasciate riposare e servite.
Sono ottime anche fredde da frigo. A me piace mangiarle nelle calde sere d’estate, (appunto) fresche di frigorifero.
Torna ai contenuti