Mafalde siciliane - Le ricette di casa mia

Alcune ricette di casa mia
....siciliane e no.......
Vai ai contenuti
Mafalde
In un'altra sezione del sito vi è la ricetta delle "Panelle" e tra l'altro ho scritto che andrebbero mangiate con le "Mafalde", (tipico pane siciliano morbido coperto con semi si sesamo) ma e' buonissimo con tutti gli affettati, indicato con le "Panelle", le insalate e i formaggi,  squisito anche con il pesce .
Per chi non si trova in sicilia, ecco qui la mia ricetta.

Ingredienti:
500 gr.  farina 00;
10 gr.  farina di malto;
acqua q.b.;
15 gr. lievito di birra;
1 cucchiaio di strutto o un paio di cucchiai di olio d'oliva;
1 cucchiaino di miele;
30 gr. di semi si sesamo;
10 gr. di sale.

Preparazione:
Mettere le farine setacciate sulla spianatoia e aggiungere il lievito (sciolto in poca acqua tiepida).
Aggiungere lo strutto o l'olio e poca acqua tiepida, impastando con i pugni, finché il composto risulti abbastanza compatto.
A questo punto cominciare ad aggiungere piccole dosi di sale sulla spianatoia assieme a poca acqua tiepida. Impastare, sempre con i pugni  rigirando la pasta su stessa fin quando non si ottiene un impasto morbido,  elastico e ben amalgamato. A questo punto si noteranno le bollicine di lievitazione. Porre l’impasto in una ciotola oliata, tagliare la superficie con due tagli incrociati ricoprire la ciotola con pellicola, metterlo in un luogo tiepido coperto con un panno di lana e lasciarlo lievitare per due ore (deve raddoppiare il volume).
Versare nella spianatoia e lavorare ancora l'impasto  per 5 minuti, prelevare un pezzetto di pasta per volta di circa 150-200 gr. lavorare fino ad ottenere dei filoncini lunghi circa 100 cm. e  sottili, ripiegare su stessi questi filoncini per quattro volte in modo da formare una scala, sollevare l'ultimo tratto posare sopra la serpentina e fissare con una leggera pressione di un  dito l'estremita' (avete fatto la "Mafalda"). Pennellare la Mafalda con acqua e appoggiarla sui semi di sesamo stesi in un vassoio. Fare tutte le "mafalde" e magari se volete qualche pezzatura diversa, disporre le forme ottenute su una teglia e far lievitare ancora per circa un'ora. Infornare a 200 gradi per circa 10 minuti e poi abbassare a 180-200 gradi per altri 10 minuti e infine appoggiare  sulla grata per altri 15-20 minuti.
Torna ai contenuti