Involtini di sarde - Le ricette di casa mia

Alcune ricette di casa mia
....siciliane e no.......
Vai ai contenuti
Involtini di sarde
Sasizzedde di sarde (Involtini di sarde)
Questo ricetta l'ho visto preparare a mia madre  infinite volte ( a lei piaceva molto il pesce, e se trovava le sarde fresche "cioe' pescate il giorno prima" non mancava di preparale), ma prima di prepararla io per la prima volta, come sempre, ho chiesto consulenza a mia sorella (sicuro punto di riferimento in campo culinario). E' una ricetta dal costo irrisorio ma di bonta' infinita.

Ingredienti per sei persone:
Kg. 1  di  sarde freschissime (non piccole) diliscate, levata le teste e aperte a libro;
Pangrattato;
Cacio-cavallo semistagionato grattugiato ( o grana o parmigiano);
1 spicchio aglio;
1 grossa noce di triplo concentrato di pomodoro (o se lo avete "astratto siciliano");
cipolla;
20 gr. uvetta passa e pinoli;
un mazzeto di prezzemolo;
sale q.b.;
pepe q.b.;
100 ml. olio extra-vergine d'oliva.

Preparazione:
Amalgamare il pangrattato con il cacio-cavallo grattugiato (o grana-parmigiano), un po' di cipolla a pezzettini,  meta' dell'uvetta passa e pinoli (se piace! altrimenti anche senza), un pizzico di sale, un pizzico di pepe e un po di prezzemolo tritato. Aggiungere l'olio necessario per rendere umido e morbido quest’impasto e metterlo da parte.
Ungere le sarde con l’olio e disporre su metta di loro un mucchietto di impasto. Mettete su ogni sarda con il mucchietto un'altra sarda sopra (cosi' avrete fatto la sasizzedda) con del filo di cotone arrotolatela la sasizzedda legandola in modo che non possa fuoriuscire l'impasto.  Su di una teglia con poco olio soffriggete "le sasizzedde" con delicatezza senza farle rompere e levatele di volta in volta appena imbiondite. Nella stessa teglia e lo stesso olio mettete uno spicchio d'aglio a imbiondire, appena si colora levatelo e mettete a soffriggere la cipolla rimasta tritata finemente, appena il soffritto e' pronto sciogliete la noce di concentrato di pomodoro aggiungendo acqua tiepida, quando "il sugo" (cosi' si chiama in siciliano la salsa fatta con il concentrato) avra' preso il bollore adagiate gli involtini,  l’uno accanto all’altro, e anche eventuali sarde avanzate ( e se vi piace anche i rimanenti pinoli e uvetta passa), sale e pepe q.b. Cucinate a fuoco lento fino a cottura (20-25 minuti).
Le sasizzedde di sarde  vanno servite calde. Mai riscaldarle, semmai sono preferibili fredde. Avendo cura se avete ospiti, di levare  prima il cotone che avvolge "le sasizzedde di sarde".
Se "il sugo" risulta abbondante si puo' usare per condire un'ottima pasta di bucatini.

Involtini di sarde

Torna ai contenuti